Forni a Legna: Il Gusto Autentico della Tradizione Culinaria

Forno pizza mangiafuoco di Fontana Forni, perfetto per la pizza

Il Gusto Autentico della Tradizione Culinaria con i forni a legna

Indice

Cucinare con forno a legna

Cucinare con un forno a legna da esterno è un’esperienza che vi trasporta nel cuore della tradizione culinaria.

I sapori ricchi e le consistenze uniche che i forni a legna conferiscono ai cibi sono impareggiabili.

Il calore elevato e l’ambiente fumoso creano un’esperienza di cottura senza precedenti, esaltando i sapori naturali degli ingredienti. Che si tratti di cuocere il pane, arrostire le verdure o cucinare una fumante pizza, il forno a legna offre risultati eccezionali.

Cosa cucinare nel forno a legna

Il forno a legna da esterno, nonostante i luoghi comuni, offre una versatilità che pochi altri metodi di cottura possono eguagliare. Infatti, questi apparecchi consentono non solo di preparare un’ottima pizza come in pizzeria, ma un intero menu: dall’antipasto al dessert! A seguire alcuni consigli.

  • Pizza: sicuramente il forno a legna per pizza è ideale per cuocere una deliziosa pizza napoletana al piatto con un cornicione croccante dal sapore gustoso, esattamente così come vuole la tradizione. Una buona salsa di pomodoro e la giusta mozzarella, saranno sufficienti per rendere speciale una serata in giardino con la tua famiglia e amici.
  • Pane: sicuramente un panificato più complicato da cuocere e che richiede dei tempi di cottura leggermente superiori alla pizza, ma il risultato che si ottiene, crosta croccante e morbida mollica, ripaga tutti gli sforzi fatti per imparare a fare il pane in casa!
  • Pasta o lasagne: un’altra straordinaria preparazione da sperimentare con i forni a legna è la pasta in teglia cotta con besciamella, passata di pomodoro, o entrambi, e condimento a piacere che questo sia carne, pesce o verdure.
  • Carne: arrostire le carni a fuoco lento fino al raggiungimento di una cottura perfetta è assolutamente possibile. Anzi, la cottura nel forno a legna assicura di sfornare un arrosto succoso e saporito, dove tutte le proprietà e l’essenza della varietà di carne scelta vengono conservate ed esaltate.
  • Verdure: arrostire le verdure nel forno invece, è ideale per ottenere una finitura affumicata e carbonizzata che ne esalti la dolcezza naturale e le renda più appetitose.

Scopri qui le nostre ricette!

Come usare il forno a legna da esterno

L’uso del forno a legna all’aperto può sembrare scoraggiante all’inizio, ma applicando alcuni piccoli accorgimenti diventerete dei professionisti in poco tempo: certamente richiede pratica e conoscenza dei tempi di cottura delle varie pietanze, come ogni forno.

In primo luogo, è sempre bene preriscaldare il forno, quindi lasciare che il dispositivo raggiunga la temperatura desiderata.

Un altro fattore importante da considerare è l’uso del legno giusto: legni duri come la quercia o l’hickory sono ideali per ottenere un calore e un sapore costanti.

Una volta preriscaldato il forno e infornata la pietanza, è essenziale che la temperatura sia tenuta sotto controllo e monitorata. A tal fine, esistono speciali termometri a infrarossi oppure i forni stessi, come quelli della Linea Pizza Fontana Pizza, sono dotati di un termometro incorporato sul frontale.

Infine, è necessario monitorare le fasi della cottura per assicurarsi che sia uniforme. Un consiglio? Ruotare periodicamente gli alimenti.

Come accendere il forno a legna

La corretta accensione di un forno a legna è fondamentale per ottenere condizioni di cottura perfette.

  • Iniziare con l’accensione: usare piccoli bastoncini e carta per far partire il fuoco e, una volta che questi bruciano bene, aggiungere pezzi di legno più grandi per aumentare la fiamma e ottenere più braci.
  • Costruite una base solida da utilizzare per cucinare: lasciate bruciare il fuoco per almeno 30 minuti, in questo modo avrete abbastanza braci per cucinare i vostri piatti.
  • Mantenere il fuoco: aggiungere legna secondo le necessità per mantenere la temperatura costante ed evitare che questa si abbassi rispetto a quella desiderata o che si spenga.

Curiosità

Quanti tipi di forno a legna ci sono?

Possiamo distinguere due principali categorie di forno a legna da esterno.

  • Forno a cottura indiretta: la camera di combustione della legna e la camera di cottura sono separate. Questi forni consentono la cottura di più pietanze contemporaneamente, sui diversi livelli, in maniera uniforme. Fontana Forni ha una linea dedicata a questa tipologia di prodotto con un sistema di ventilazione innovativo, CLEVER, che consente di raggiungere 250° in 25 minuti con l’impiego di soli 1,5 kg di legna asciutta, rispondendo positivamente ad esigenze di risparmio energetico ed efficienza.
  • Forno a cottura diretta: la combustione della legna e la cottura avvengono nella stessa camera, è quello che viene definito generalmente “forno per pizza” ma che in realtà consente di cuocere un’ampia gamma di pietanze, soprattutto grazie alla presenza del Girofiamma. Quest’importante innovazione Made in Fontana consente al calore di compiere un ampio percorso prima di uscire dalla camera di cottura, restando quindi più a lungo al suo interno e passando per i punti strategici della volta.

ll GIROFIAMMA e l’innovativa camera di cottura a cupola garantiscono una distribuzione del calore uniforme e consentono di cuocere la pizza, per esempio, senza necessità di chiudere la porta del Forno Pizza.

Che tipo di legna usare per forno a legna?

Quando si parla di forno a legna per pizza, ogni dettaglio conta, ma uno degli elementi più cruciali è la scelta della legna. Non è solo una questione di combustibile, ma di tradizione, qualità e sapore.

La legna giusta per un forno da esterno dovrebbe essere preferibilmente di quercia, faggio o ulivo, la quale non solo garantisce una combustione uniforme e costante, ma dona alle pietanze quel sapore inconfondibile, leggermente affumicato.

Inoltre, utilizzare legna ben stagionata è fondamentale per evitare fumo eccessivo e per raggiungere le temperature ideali di cottura, che possono superare i 400 gradi.

Una volta scelta la legna, la corretta accensione di un forno a legna è fondamentale per ottenere condizioni di cottura perfette.

ContattaciCATALOGHI